stella Inattivostella Inattivostella Inattivostella Inattivostella Inattivo
 

L'aeroporto serve 6,000 turisti il ​​primo giorno di riapertura delle frontiere (https://www.informacion.es/alicante/2021/06/07/aeropuerto-atiende-6-000-turistas-52723421.html)

Tutti i passeggeri stranieri tranne se arrivano da Brasile, Sud Africa o India possono entrare in Spagna dimostrando di essere vaccinati o con PCR negativo - La sanità rilascia già - di persona o online - il certificato covid che velocizza il viaggio

Ieri dal terminal dell'aeroporto sono passati circa dodicimila viaggiatori, una buona cifra visto che era anche lunedì. | HÉCTOR FUENTES

Ieri dal terminal dell'aeroporto sono passati circa dodicimila viaggiatori, una buona cifra visto che era anche lunedì. | HÉCTOR FUENTES

Seimila turisti arrivare in aereo al Costa Blanca sul primo giorno di apertura totale della Spagna ai viaggiatori di tutto il mondo. Il Aeroporto di Alicante-Elche -123 voli di linea questo lunedì-, consente l'ingresso senza particolari restrizioni ai passeggeri che dimostrino di avere il certificato verde covid . Cioè, senza dover aspettare code o fermarsi davanti a un funzionario perché è stato predisposto un apposito corridoio in cui sono presenti dispositivi che rilevano direttamente il QR code dove compare l'informazione. I viaggiatori deve essere vaccinato (doppia linea guida o con il Janssen), hanno superato il COVID e dimostralo 180 giorni fa, porta a PCR negativo,o un test dell'antigene emesso 48 ore prima in viaggio. La frontiera è aperta ai viaggiatori che dimostrino di essere vaccinati contro il covid provenienti da paesi terzi verso l'Unione Europea e paesi associati a Schengen, ad eccezione dell'India - non è vietato l'ingresso ma sono obbligati a mantenere una quarantena di dieci giorni - Brasile e Sudafrica . Con una quarantena obbligatoria di 10 giorni, al momento è disponibile solo l'India, ma c'è anche una limitazione ai viaggi dal Brasile o dal Sudafrica.

Lo si riflette in un'ordinanza pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dello Stato, entrata in vigore ieri, e con la quale vengono modificati i criteri per l'applicazione della restrizione temporanea ai viaggi non essenziali dai Paesi terzi verso l'Ue e i Paesi associati Schengen. I vaccini accettati fino ad oggi dall'EMA o dall'OMS sono Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Janssen, Sinopharm/Sinovac-Coronavac, il vaccino cinese.

Ieri, in giro Passeggeri 12,000 transitato dall'aerostazione provinciale sui 123 voli di linea di Aena. Di questi 24 erano con il United Kingdom , le cui compagnie aeree continuano a operare con la provincia nonostante il fatto che la Spagna sia ancora in "ambra", il che richiede che i passeggeri spagnoli debbano mantenere una quarantena di 10 giorni a casa e dimostrare di essere liberi da covid con due PCR. L'aeroporto ha avuto collegamenti lunedì con Londra, Eindhoven, Liverpool, Bruxelles, Mosca, Amsterdam, Bordeaux, Milano, Dublino, Tolousse, Zurigo, Rotterdam, Oslo, Teeside, Manchester, East Midlands, Bournemouth e Bristol, oltre alle consuete destinazioni nazionali , dove non è necessario dimostrare nulla.

Il Ministero della Salute emana da ieri - via telematica o di persona - il certificato verde digitale nei suoi tre modelli. Il certificato è una proposta dell'UE per facilitare in sicurezza la libera circolazione dei cittadini nell'UE durante la pandemia. È destinato a funzionare come "pista veloce" o circuito veloce al fine di accelerare le procedure di ingresso e uscita tra i paesi dell'Unione. I paesi possono ora iniziare a emetterlo e utilizzarlo e sarà disponibile in tutti gli Stati membri dell'UE da Luglio 1, 2021.

 i certificati vengono rilasciati gratuitamente in versione elettronica o cartacea, su richiesta del cittadino munito di tessera SIP. Può essere richiesto nel portale del coronavirus (http://coronavirus.san.gva.es/es/certificado-digital-ue), nell'app GVA + Health o nel portale per i pazienti. Tutti soddisfano i criteri di sicurezza richiesti dall'Agenzia spagnola per la protezione dei dati. Inoltre, è contemplata la possibilità di ottenere un certificato faccia a faccia richiedendo un appuntamento presso il centro sanitario.

Esistono tre tipi di certificato in cui l'accreditamento QR viene raccolto digitalmente e che conterrà le informazioni essenziali e la firma digitale che gli conferisce validità. Il primo accredita che la persona ha ricevuto una o due dosi di uno dei vaccini contro il covid. La validità di questo certificato è di 365 giorni dopo la data di vaccinazione. Un secondo conferma che la persona si è ripreso dalla malattia dopo aver confermato la presenza del virus mediante un test PCR positivo fino a 180 giorni dopo. E un terzo in cui la persona ha un risultato negativo di un test diagnostico, che può essere PCR (72 ore) o test dell'antigene (48 ore).

Fissalo

Carta

  • Informazioni di base
  • (€). 0
    (€). 1,000,000
  • Indirizzo
  •  
  • Dettagli
  • -
    -
  • Altro
  •   In evidenza
  • Ordinamento
  •   Ricerca avanzata